Mi sono ricordato di un post scritto da learner68 (IUL) qualche tempo fa intitolato Blog Therapy (?). Il post che a sua volta cita è interessante perché implicitamente risponde propositivamente al luogo comune di Internet, vista come fucina di anomalie e patologie. Ora io non so se effettivamente il blog possa essere utilizzato come strumento terapeutico nei casi citati dall’autore, probabilmente sì ma non lo posso sapere. Sono però sicuro che se viene usato per entrare in contatto e cooperare con comunità di persone animate da uno stesso obiettivo, allora può essere uno strumento che ha grandissime potenzialità.

Annunci