Mi piace lo sfogo di Martina (Fisioterapia). Lo sfogo, il riconoscimento che lo sfogo stesso potrebbe servire a qualcuno, la riflessione sul fatto che conta l’obiettivo mentre l’impiego di un mezzo anziché un altro è subordinato al perseguimento dell’obiettivo.

Appunto, non è che uno deve usare per forza il blog. Il fatto di non sentire di avere obiettivi per cui valga la pena di tenere un blog non deve assolutamente essere vissuto come una propria carenza, ci mancherebbe. Non sta scritto da nessuna parte che tenere un blog è meglio che non tenerlo.

Sono quasi sicuro che il giorno in cui non dovrò più insegnare, il mio blog svanirà come una bolla di sapone. Ora lo uso e mi ci appassiono perché mi serve per fare delle cose nelle quali credo.

Ricordate cosa vi dissi nella prima lezione: usatelo come un quaderno. I quaderni si usano finché servono. Quindi, se non sentite necessità di usare un blog, lo dovete semplicemente usare per il piccolo e limitato obiettivo di questo corso che è quello di farvi conoscere e provare ad usare le tecnologie di comunicazione online disponibili oggi.

A me non interessa che voi facciate chissà cosa con un blog. Mi interessa invece che abbiate una visione corretta delle potenzialità degli strumenti di comunicazione disponibili oggigiorno.

Annunci