Olivia (Teorie della Comunicazione), in un post nel quale ci mostra alcune interessanti applicazioni grafiche disponibili in rete, si domanda

(qualcuno sa se c’è un nome specifico per questi siti-applicazione? Software on-line free)…

Si chiamano web services, web software, online collaboration tools. Ce n’è gran varietà oggi, le categorie sono sfumate e si sovrappongono. In questo corso stiamo usando alcuni di quelli offerti da Google.

Quel che è certo è che questo è il futuro del software, che ai ritmi odierni, tanto vale chiamar presente. Ormai non è più questione del proprio computer o del proprio software installato. Esistono solo finestre su internet, dal mobile al desktop, tutto il resto, risorse e funzionalità si trova out there.

Così noi siamo sempre più liberi di usare la mente che è una grande opportunità ma non è per niente facile.

Annunci